Data di arrivo
Data di partenza
Ospiti per camera
Adulti Bambini Neonati
fino a 12 anni fino a 3 anni
Convenzione aziendale o codice promo
Inserisci qui il tuo Codice

Chiedi al Ricevimento gli sconti per le tue visite... !!! 

Castelli e non solo...

Nel medioevo la riscossione di pedaggi conferiva potere e reddito, e la Valle d'Aosta era un passaggio obbligato verso i valichi alpini. In un territorio privo di controllo diretto era facile appropriarsi delle terre fuori dai centri abitati ed elevarsi al rango di signori: nacquero così castelli, torri e caseforti che, da punti elevati, dominavano vaste aree.In Valle d'Aosta, i primi castelli sorsero tra l'inizio dell'XI e il XII secolo, spesso su fortificazioni precedenti. Erano costituiti da un torrione, o donjon, cinto da mura. Nei secoli successivi, le funzioni residenziali, prima distribuite in edifici distinti, sono accorpate in un unico fabbricato e iniziano a prevalere sugli elementi difensivi.

Il nostro Staff ti aiuterà a scoprire le meraviglie culturali che la nostra Regione offre!

Saint-Vincent sito archeologico

 

Castello di Issogne
 

Forte di Bard

 

Castello Fenis

 

Baron Gamba


Aosta


Musicastelle


 

 

SAINT-VINCENT Chiesa 
Il sito archeologico sottostante la Chiesa parrocchiale di Saint-Vincent si trova di fronte al Best Western Plus Hotel alla Posta. In epoca romana (II – IV secc. d.C.) si riscontrano vari nuclei di strutture con funzione termale. Dopo l’inizio del V secolo d.C. l’area fu occupata da sepolture orientate in senso est-ovest, tipiche della prima cristianità. La loro presenza sembra aver determinato la nascita di un primo edificio a carattere funerario, seguito da ulteriori fasi di sepolture nei secoli VII e VIII che precedono l’impianto della chiesa romanica. Un apposito percorso di visita vi condurrà alla scoperta del sito.


CASTELLO DI ISSOGNE 
Inizialmente dominio dei vescovi di Aosta, la proprietà passò alla famiglia Challant. Nel corso del tempo gli edifici esistenti furono ampliati ed uniti diventando un palazzo unico affacciato su un ampio cortile e un giardino; il porticato al piano terreno fu ornato da una serie di lunette affrescate con scene di vita quotidiana e rappresentazioni di botteghe, mentre al centro del cortile sorse la fontana in ferro battuto detta del Melograno, simbolo di prosperità. Si presenta con elementi dell’originale mobilia ed altri arredi rifatti alla fine dell’Ottocento, che insieme a numerosi oggetti d’uso domestico ripropongono l’ambientazione tardo quattrocentesca.



FORTE DI BARD

Rimasto pressoché intatto dal momento della sua costruzione, il Forte di Bard rappresenta uno dei migliori esempi di fortezza di sbarramento di primo Ottocento.
Il grande cortile quadrangolare della Piazza d’Armi, circondato da un ampio porticato, ospita gli spazi dedicati alle mostre temporanee: all’interno, oltre al Museo delle Alpi, si trovano le Prigioni, che ospitano un percorso tematico multimediale sulla storia del Forte. Per accedere allalla fortezza è possibile seguire il percorso pedonale che si sviluppa fra possenti muraglioni, oppure servirsi degli ascensori panoramici attraverso cui si può godere di una meravigliosa vista sulla valle circostante.



CASTELLO DI FENIS

Diversamente dagli altri castelli, costruiti per scopi bellici e di protezione, il castello di Fénis non è situato sulla sommità di un promontorio, bensì su un lieve poggio privo di difese naturali.Unendo ai caratteri della fortificazione quelli della residenza signorile, il castello di Fénis,  fu infatti la prestigiosa sede di rappresentanza dei maggiori esponenti della famiglia Challant, che lo dotarono dell’imponente apparato difensivo, nonché di eleganti decorazioni pittoriche, simboli di potenza e di prestigio. Il castello si trova a pochi chilometri dalla città di Aosta. 
 


CASTELLO BARON GAMBA 
Fu edificato nei primi anni del ‘900. Dopo un importante intervento di restauro, oggi il castello ospita un percorso espositivo che si snoda attraverso 13 sale, in cui sono esposte oltre 150 opere tra dipinti, sculture, installazioni, raccolte grafiche e fotografiche, appartenenti ad una collezione regionale che va dalla fine dell’Ottocento fino ai nostri giorni.
Il Parco: Il castello è circondato da un parco all’inglese che si estende su una superficie totale di 50.400 metri quadrati, dove vivono circa centocinquanta alberi di specie diverse. Al suo interno si trovano tre alberi monumentali: la Sequoia gigante della California, il Cipresso calvo e lo Spino di Giuda.



AOSTA - CITTA' ROMANA 
Una suggestiva passeggiata vi permetterà di scoprire l’antica colonia romana di Augusta Praetoria Salassorum e dei suoi incantevoli tesori monumentali di epoca medievale.
Da non perdere l'Arco d'Augusto, il Foro e Criptoportico, la Porta Praetoria, il Teatro Romano.. sono alcuni dei monumernti che renderanno magica la tua visita! Ed ancora.. ad Agosto non lasciarti sfuggire la magia della Foire d'été, che ogni estate, regala una panoramica della produzione artigianale locale e un’occasione d’acquisto a chi visita la Valle d’Aosta in estate.



MUSICASTELLE IN BLUE / OUTDOOR  
Musicastelle si compone di due rassegne: Musicastelle in Blue (concerti a pagamento) e Musicastelle Outdoor (concerti all'aperto a ingresso libero), che, insieme, propongono un cartellone estivo di musica di alta qualità, con artisti di fama nazionale e internazionale.
Combinate uno o più concerti con un soggiorno speciale Musicastelle, e avrete la vacanza Musicastelle su misura per voi!

 

Top